top of page

La Geometria Sacra; il campo Toroidale

In questi primi giorni di Gennaio, la mia attenzione sta venendo magnetizzata dalla geometria del Campo Toroidale, e allora sono andata a rispolverare vecchi appunti e ricerche che feci anni fa’, quando incontrai per la prima volta la geometria sacra...


Leonardo Da Vinci


Cos’è per me la Geometria Sacra?


Un Linguaggio di Simboli senza tempo che permette la Comunicazione tra tutti i Popoli, tra tutte le Ere e ben oltre.

È una forma di Olografia dove ogni parte contiene il Tutto, dove il Dentro è uguale al Fuori, dove "Come sopra, così sotto”.

Si basa sul concetto che la forma immagazzina la memoria e che abbiamo accesso a tutta questa antica conoscenza fino al livello cellulare...





Questa suggestione di Totalità si chiama Frattalità, quindi non si basa su frazioni o parti, ma su un sistema di "Incorporamento" chiamato "Auto-Similarità", come la struttura delle Bambole Russe, una dentro l'altra, tutte uguali ma a varie scale dimensionali, dove le dimensioni non contano, ma il rapporto sacro sì...







La Geometria Sacra è ovunque, è un linguaggio devico, antico ed ènlo stesso linguaggio che esiste nel Microcosmo di atomi e cellule, nei Regni minerale e vegetale, nei corpi degli esseri umani e degli animali e nel Macrocosmo composto di pianeti, stelle e galassie. Siamo il ponte tra i mondi. La parola "Sacro" in "Geometria Sacra" non si riferisce a nulla di religioso, riguarda più l'idea di ciò che è permanente, senza tempo e/o per sempre. Siamo tenuti a utilizzare queste Chiavi della Geometria Sacra per focalizzare e potenziare i nostri pensieri in modo tale da creare un mondo migliore, ma questo è possibile solo se possediamo la Pura Intenzione proveniente da un luogo chiamato Cuore Superiore.

Il Torus (letteralmente significa anello) è la geometria perfetta che rappresenta il campo energetico umano. E' la forma dello zigote umano dopo 512 divisioni cellulari; quindi immagazzina tutta la Memoria di "Noi Siamo".


È essenzialmente una sfera che è implosa per formare una forma simile a una ciambella, altamente efficiente. Ecco perché gli anelli di fumo assumono questa forma, in quanto è un modo dinamico e intelligente per gli atomi di muoversi nello spazio.


Anche l'iride dell'occhio è un toro, poiché questa geometria perfezionata cattura la luce a un livello ottimale. Infatti tutto è un toro; un protone, una mela, il pianeta terra con i suoi poli nord e sud increspati sono tutti torii (plurale).



Questa sfera implosa di quarta dimensione è il Linguaggio delle Dimensioni Superiori.

Permette la connessione tra il mondo atomico e quello galattico.

Il toro è un codice.

È l'unica forma conosciuta nel nostro "universo conosciuto" che esiste a tutte le scale.




Sono tutti torii o campi toroidali. È ciò che definisce tutta la vita e aiuta le nostre menti indagatrici a comprendere la struttura invisibile dello spazio.

I migliori scienziati oggi credono ancora che lo spazio sia privo di struttura, cioè: lo chiamano vuoto, un nulla, eppure è assolutamente carico, come un albero di frutti, di Geometrie iperdimensionali.




L'onda Lunga collassa verso il centro e si reinventa o riemerge come Onda Corta, un'eterna interazione tra il Macro e il Micro, un'armonia tra l'infinitamente grande e l'infinitamente piccolo, un sistema di feedback così semplice e perfezionato definisce tutta la creazione in qualsiasi mondo o in qualsiasi momento.






Il Toro ha la meglio su tutte le forme, è la forma fondamentale che esiste a tutte le scale dimensionali, dalla prima dimensione del Punto/Bindu/Punto di Creazione, alla seconda dimensione del Cerchio, alla terza dimensione della Sfera, alla quarta dimensione della Sfera Implosiva toroidale; il Toro si evolve con successo per cercare l'io multidimensionale nel Tutto, il sé nel Tutto.

"Il Dio Toro è la Fisica dei Buchi Neri centrifughi, che piega il Tempo e lo Spazio, per divorare Se Stesso, per sapere in conclusione che il suo Interno Frattale è lo stesso del suo Esterno. Espandendo per sempre i suoi Anelli e contemporaneamente contraendoli, apprende che non c'è separazione."


Il Centro del Toro è un Cuore Olografico, nel senso che questo punto o momento dello spazio e del tempo si interconnette con ogni altro punto dello spazio e del tempo, dove tutte le parti sono unificate

dove tutte le dimensioni sono interconnesse.


Ciò significa che il vecchio concetto einsteiniano di viaggiare da un pianeta o stella o dimensione a un'altra, in modo lineare, da A a B non si applica più, (Einstein non ha mai capito cosa significasse frattale), perché il Cuore Olografico suggerisce che siamo già arrivati a destinazione, non viaggiando fisicamente ma piegando il tempo e lo spazio in un istante, come se stessi piegando la carta senza sforzo da un angolo all'altro, un movimento attraverso la coscienza.




Se la Terra non è che una Cellula del Cosmo, e noi come Esseri Umani siamo una Cellula della Terra,

poi quello che collega tutti i regni tutti gli universi e tutti gli atomi è l'imbuto dimensionale che sa contemporaneamente aspirare e risucchiare, quello che chiamiamo Torus, la fisica dei wormhole e il time-bending, è il Filo (o in sanscrito, si chiama Sutra) dell’Esistenza...



Il campo toroidale mi ricorda che siamo tutti Uno, e ancor di più, quando un individuo è in coerenza cardiaca, il cuore irradia un segnale elettromagnetico più coerente nell'ambiente che può essere rilevato dal sistema nervoso di altre persone e animali...

con te,

Federica








Grazie ai miei Maestri che ispirano e guidano alla riscoperta di queste antiche conoscenze, grazie a Drunvalo Melchizedek, a Jain108, e molti altri che ogni giorno mi ispirano.

Le immagini sono prese da Pinterest e gli autori sono sconosciuti.









128 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti
bottom of page