top of page

La formica e il seme, una storia vera

Mi stavo preparando per immergermi nelle acque del mare, erano le prime ore del mattino e lo Spirito delle Acque mi chiamava.

Ma... tutto d’un tratto, il mio sguardo viene catturato da una formica.
Si trattava di una formica che cercava di trasportare un seme.

Tra le sue zampine e il suo musino trasportava un seme a forma di piccolo cuore, forse era un seme di anguria?

Era molto grande quel seme. Ed era visibile il suo sforzo.
La sua Tenacia e la sua Volontà mi hanno così colpita che, per un po', l’ho inseguita con lo sguardo...

Per qualche minuto, non le ho tolto gli occhi di dosso.

Avrei voluto aiutarla, “darle un dito” e trasportala più vicino alla sua casa per “alleggerirle” il viaggio e forse, toglierle un po’ di fatica.

Ma non sapevo dove si trovava il suo nido. E così mi sono limitata ad incoraggiarla, internamente e silenziosamente.

A volte cadeva, rotolando verso il basso, altre volte, con passo ben spedito si avvicinava alla meta.

Ho creduto in lei fin dall’inizio, e a mio modo, l’ho sostenuta fino alla fine…fino a che con grande sforzo è arrivata a Casa, con il suo piccolo seme, salvo!


Estratto del video!



Questo breve episodio mattutino mi ha fatto sentire per un attimo (e dal mio piccolo punto di vista) quello che i Maestri/Guide/Anima, a volte sono con noi.
Ho potuto sperimentare il "Come se"...

Intendiamoci, l’Anima non è assolutamente interessata a vicende di poco conto della personalità, ma invece quando si tratta di prove e superamenti karmici ci sostiene e "tifa" per noi.

Ma non può interagire direttamente, come io non ho potuto interferire, con l'avventura della formica.
Non ho potuto fare il pezzo di strada per lei.

Perché non l’avrei veramente alleggerita, forse momentaneamente si, ma se mi fossi sostituita a lei, in un secondo momento, avrebbe dovuto rifare quell’esperienza per testare la sua Forza, Tenacia e Volontà.

Ho creduto in lei, si questo si, come ogni grande Maestro (Anima) cerca di fare con tutti noi, tuttavia non si sostituisce a noi, permettendoci di vivire la nostra esperienza senza agire al posto nostro.

È così importante ricordarci di stare al nostro posto, di osservare senza giudicare la strada dell’altro, senza interferire. Che nobile qualità quella dell’osservazione silenziosa e amorosa.
Stare al nostro posto. Non trovi?
Grazie alla formica con seme per avermi ricordato questa semplice, ma essenziale lezione, la natura e le cose più piccole spesso contengono le più grandi lezioni, basta aver occhi per osservare quello che accade e essere nel corpo, nel momento presente, a quel punto la meraviglia non può che mostrarsi senza sosta!

Buoni caldi giorni, assorbite il calore del sole, lasciate che la sua presenza calda (come durante TUTTE le estati) vi riporti al momento presente, è prezioso ed è l'unico momento reale.

Ci vediamo il 27 Luglio, online per la prima sera d'estate!

Federica


97 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Comments


bottom of page