top of page

La Purificazione, il cambio di stagione e la primavera!

Aggiornamento: 30 mar 2023


Quando inizia la primavera? Quando cade l'equinozio? Quest'anno l'equinozio di primavera 2023 sarà lunedì 20 marzo alle ore 21:24. Durante questa giornata la durata del giorno sarà uguale a quella della notte: quello dell'equinozio è infatti un fenomeno raro che si verifica solo due volte l'anno. Oltre all'equinozio di primavera, anche detto equinozio di marzo, esiste anche quello d'autunno, chiamato anche equinozio di settembre.

In questo giorno avverrà il passaggio che segna la fine dell’inverno e l’inizio della primavera, non sarà quindi un giorno come tutti gli altri. E’ il giorno in cui la natura si risveglia dal letargo invernale e nel nostro organismo la funzionalità degli organi di depurazione, tra i quali il fegato e i reni, è maggiormente stimolata. In primavera l’energia pranica vitalizza tutto, poiché la sua circolazione, attraverso i punti energetici e i meridiani è più attiva.
La primavera imprime movimento, l’inverno stasi e letargia e in questo periodo il nostro organismo può andare incontro a difficoltà con disturbi specifici denominati “stagionali”, come irritabilità, astenia, inappetenza, nausea, digestione lenta, ecc. E’ questo il momento giusto per un intervento esterno che stimoli il fegato e la circolazione di energia.

Questo organo, secondo Leadbeater, è la via d’ ingresso dei “globuli di luce” ricchi di energia cosmica che verrà elaborata dal fegato e quindi diffusa in tutto l’organismo.
La depurazione consiste nel disintossicare l'organismo dagli accumuli di tossine (endogene ed esogene) accumulate durante il periodo invernale.

Il Fegato ha l’incarico di comandante dell’esercito, emana l’analisi della situazione e la progettazione dei piani. La vescica biliare ha l’incarico del giusto e dell’esatto, emana determinazione e decisione.


Gli organi di ricostruzione e pulizia in PRIMAVERA sono quelli situati in alto nel corpo. L’inverno si concentra sugli organi inferiori, riproduttivi, sulla vescica e sui reni, gli organi acquatici della stagione d’acqua. Durante la stagione primaverile, il corpo concentra l’energia verso l’alto verso il FEGATO e la CISTIFELLEA. Poi, la stagione dell’elemento fuoco (l’estate) inizia a fine primavera e l’energia si sposta sul cuore e sull’intestino tenue, con annessi i sistemi circolatorio ed endocrino.

Da marzo a maggio, i nostri corpi imitano i cicli delle piante, e mentre la linfa si innalza sugli alberi, anche noi ci muoviamo verso l’alto. Se non buttiamo fuori consapevolmente le tossine dal corpo e dalla mente, diventeremo come un tronco d’albero rigido e secco, in cui la linfa scorre a fatica e difficilmente darà frutti. Nel corpo sentiremo muscoli contratti, rigidità dolore alle articolazioni.

Al contrario leggerezza, flessibilità e gioia sono le parole d’ordine per entrare in primavera. Man mano che i giorni diventano più lunghi e caldi, i nostri corpi rispondono mobilitando gli organi eliminatori per detossificare le scorie accumulate durante l’inverno.


Colon, reni, polmoni e pelle giocano tutti un ruolo importante in questo importante processo di purificazione, ma è il FEGATO a essere sottoposto a duro lavoro, poiché le energie primaverili lo stimolano gato a purificare il sangue e gli organi interni dalle impurità.

Queste impurità possono essere endogene (alimentazione scorretta, vissuti non digeriti, emozioni pesanti stagnanti, carenza di enzimi) o esogene (tossine ambientali inclusi metalli pesanti, droghe, farmaci, aria inquinata e acqua contaminata). Quando il corpo è sovraccarico di tossine, il fegato va in difficoltà e genera sintomi quali allergie, mal di testa, nausea, irritabilità, confusione mentale, tensione muscolare, eruzioni cutanee, pruriti e affaticamento. Nelle donne, sindrome premestruali difficili, fibromi ed endometriosi sono segni di stress epatico, poiché il fegato deve estrarre gli estrogeni in eccesso dal flusso sanguigno.

 


E proprio per tutte queste ragioni, ricordo che in questi anni ho creato numerosi percorsi di purificazione, focalizzati nell'alleggerire i corpi durante il cambio di stagione, e puoi scegliere quello che piu fa' per te, un ultimo percorso si chiama "RiTorno a me"...

Un percorso di 10 giorni, a cui puoi accedere in modo autonomo, un viaggio di di purificazione e detossificazione fisica, emozionale e mentale.

Ricrea una routine quotidiana duratura, grazie al supporto di molti strumenti e conoscenze.
La durata del percorso è di 10 giorni e ti potrai focalizzare su:


-Detox alimentare, emozionale e mentale
- Pratiche di Qigong
- Ricette dedicate
- Riti quotidiani di Risveglio
- Meditazioni e Invocazioni

Consilgio di iniziare con il percorso “Ritorno a me” intorno al 20 Marzo, per seminare nuovo Riti quotidiani consapevoli prima della luna nuova e dell'equinozio di primavera.

Non è un percorso che ti richiedere acquisti “piramidali”; solo con ciò che ci dona madre natura!

È ideale per chi vuole risolvere:
• Stanchezza inspiegabile • Depressione, irritabilità o rabbia • Sbalzi d’umore • Stress • Squilibrio ormonale • Mal di testa • Allergie • Eczemi, psoriasi, acne, eruzioni cutanee • Difficoltà digestive • Nausea o vomito • Gonfiore, gas • Intestino pigro















Vi lascio con una poesia che esprime l'essenza di questa stagione così scoppiettante! E ti aspetto nel Ritorno a te!

con Affetto e ardore,
Federica


Vieni, primavera,
imprudente e audace amante della terra,
dai voce al cuore della foresta!
Vieni in raffiche irrequiete
dove i fiori sbocciano improvvisi,
fai spuntare nuove foglie!
Scoppia, come una rivolta di luce…
Irrompi nella città rumorosa,
libera parole ed energie soffocate,
dai forza alla nostra svogliata battaglia
e conquista la morte!
Rabindranath Tagore

Magnolia rosa al parco, Milano

192 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Коментари


bottom of page